Info iscrizione volontari

Può diventare confratello di Misericordia, chiunque ne faccia domanda, dai 16 anni in sù, purchè possieda principi morali e cristiani, possieda una condotta integra e non abbia mai riportato condanne penali. I Confratelli si impegnano a sostenere moralmente, materialmente o con la loro opera i fini istituzionali della Confraternita e sono tenuti al versamento della quota associativa annuale determinata dal Magistrato, secondo la categoria di appartenenza. Potranno essere aggregati alla Confraternita i defunti i cui familiari desiderino farne suffragio con le particolari modalità stabilite dalla Confraternita stessa per questo tipo di aggregazione. Per i requisiti di aggregazione valgono le stesse modalità di iscrizione dei Confratelli in vita. Tutti gli iscritti al Sodalizio sono chiamati con il nome tradizionale di "Confratello" o "Consorella" ed alimentano tale vincolo spirituale nella comunanza delle idealità morali e delle iniziative caritative che sono alla base istituzionale della Confraternita. L'iscrizione alla Confraternita è incompatibile con qualsiasi forma di rapporto subordinato o autonomo e con ogni altro rapporto di contenuto patrimoniale con l'associazione stessa. L'iscrizione avviene su domanda da ritirare presso la segreteria Va riconsegnata in segreteria munita della firma di due Confratelli effettivi Il Magistrato accetta o respinge la domanda con provvedimento definitivo I volontari si suddividono in tre categorie: a) Confratelli aspiranti; b) Confratelli effettivi; c) Confratelli sostenitori Il Socio Aspirante Presentando la domanda di iscrizione ha inizio il periodo di aspirantato che dura dodici mesi. Alla fine dell'aspirantato, se svolto con ininterrotto e lodevole servizio e in presenza della maggiore età, su deliberazione del Magistrato, si passa alla categoria degli effettivi. Il passaggio è spiritualmente sancito con il rito della vestizione, celebrazione liturgica durante la quale avviene la consegna della veste storica simbolo di sacrificio, preghiera ed anonimato. I Confratelli aspiranti non partecipano all'Assemblea e non hanno diritto di elezione attiva e passiva. Gli Effettivi I Confratelli effettivi sono coloro che, compiuto il periodo di aspirantato e compiuto il 18 anno di età, accettano l'obbligo del servizio nelle opere che costituiscono il motivo ispiratore della Confraternita. Costituiscono il corpo funzionale della Confraternita stessa, godono di tutti i diritti sociali e partecipano all'assemblea con diritto di elezione attiva e passiva. I Sostenitori I Confratelli sostenitori sono coloro che sostengono moralmente e materialmente la Confraternita senza obbligo di servizio e si impegnano alle contribuzioni che saranno stabilite per tale categoria. I Confratelli sostenitori non partecipano all'Assemblea e non hanno diritto di elezione attiva e passiva. Perdita dello status di socio La qualità di iscritto alla Confraternita si perde per dimissioni, per decadenza o per esclusione. Si perde per dimissioni qualora il Confratello presenti al Magistrato, in forma scritta, la propria rinunzia a mantenere il suo diritto di Confratello. Si perde per decadenza ove venga a mancare uno  dei requisiti essenziali di appartenenza alla Confraternita. Inoltre l'Iscritto perde la sua qualità di Confratello qualora, nonostante il richiamo, persista nella violazione dei doveri fondamentali previsti oppure rimanga moroso per oltre un biennio nel pagamento della quota sociale pur essendo in grado di assolvervi. Si perde per esclusione nei casi che rendano incompatibile, per qualunque grave ragione, l'appartenenza dell'iscritto alla Confraternita. La perdita della qualità di socio implica contemporaneamente la perdita di ogni diritto sia spirituale che materiale verso la Confraternita. I provvedimenti di decadenza e di esclusione sono proposti motivatamente dal Magistrato all'Assemblea, su parere conforme del Collegio Probivirale.

 

Novità

Il Pranzo di Primavera

 

LA MISERICORDIA DI ROMA CENTRO PARTECIPERA' ATTIVAMENTE ALLA " VIA CRUCIS" PER LE VIE DEL CENTRO DI ROMA ,VENERDI' 23 MARZO 2018 ORE 19,00,CON PARTENZA DA VIA GIULIA.

LA VIA CRUCIS E' ORGANIZZATA DAL VICARIATO, SOTTO LA DIREZIONE DI MONS. ANTONIO INTERGUGLIELMI, DIRETTORE DELL'UFFICIO PER LE AGGREGAZIONI LAICALI E LE CONFRATERNITE,  CON TUTTE LE CONFRATERNITE RELIGIOSE .

ALLA NOSTRA MISERICORDIA E' STATO AFFIDATO IL COMMENTO DELLA XII STAZIONE PRESSO LA CHIESA DI S.MARIA IN MONSERRATO (DEGLI SPAGNOLI) E IL SERVIZIO SANITARIO CON AMBULANZA E SUPPORTO AL SERVIZIO  D'ORDINE.

DOMENICA 8 APRILE P.V. LA NOSTRA MISERICORDIA SARA' PRESENTE ATTIVAMENTE ALLA GIORNATA DEL " GOOD DEEDS DAY" CON UNO GAZEBO INSIEME AL VICARIATO - UFFICIO PER LE AGGREGAZIONI LAICALI E CONFRATERNITE, AL CIRCO MASSIMO.

 

corso

MARTEDI' 9 GENNAIO ALLE ORE  20,30 ,PRESSO LA NOSTRA SEDE, INIZIERA'  L'8° CORSO PER VOLONTARI SOCCORRITORI PER I NUOVI ISCRITTI.

VUOI DIVENTARE SOCCORRITORE SANITARIO?
       VIENI ……
  CORSO

DI FORMAZIONE PER
VOLONTARI SOCCORRITORI DI
>>  1°  LIVELLO  <<

TI ASPETTIAMO PER L’INIZIO DEL CORSO
MARTEDI’ 09 GENNAIO  ORE 20,30.

 

prog

 

    MISERICORDIA DI ROMA CENTRO    Via Basento 100, 00198  -  Roma.
            Tel.: 06.42.88.45.97;cell.:348.29.39.494

 

prog1                                                                                                                                VIII  CORSO PER VOLONTARI SOCCORRITORI “Livello Avanzato”.
        Roma  09 Gennaio – 20 Febbraio 2018, ore 20,30 – 22,30
         Sede: Parrocchia S. Maria della Mercede ( ENTRATA VIA TIRSO 89)

 

PROGRAMMA LEZIONI

1° LEZIONE Martedì 9 Gennaio h.20,30-PRESENTAZIONE.

  1. Dalla Parabola del Buon Samaritano al Volontariato. Storia e ruolo delle misericordie nella società. Ruolo del soccorritore: come dare aiuto. Allerta del 118. Triage. Maxiemergenza. Mezzi di soccorso. Approccio del soccorritore al paziente: i parametri vitali. Supporto psicologico al paziente, significato di stato patologico e malattia acuta.

2° LEZIONE Venerdì 12 Gennaio h. 20.30.

  1. Sistema respiratorio: Anatomia, ostruzione vie aeree, asma, edema polmonare acuto, insufficienza respiratoria, annegamento, pneumotorace.

3° LEZIONE Martedì 16 Gennaio h.20.30.

  1. Sistema cardiocircolatorio: Anatomia, Stroke, ictus,angina, arresto cardiocircolatorio.

4° LEZIONE Venerdì 19 Gennaio h.20.30.

  1. Sistema nervoso: Anatomia, epilessia, coma, diabete,convulsioni febbrili.

5° LEZIONE Martedì 23 Gennaio h.20.30.

  1. Responsabilità legali del soccorritore. Constatazione di morte. Limiti del soccorritore.

6° LEZIONE Venerdì 26 Gennaio h.20.30.

  1. Il “BLS”. Norme di primo soccorso nel lattante, bambino, adulto. Zaino di soccorso.

7° LEZIONE Martedì 30 Gennaio h.20.30.

  1. Ferite, amputazioni, emorragie. Tecniche di emostasi. Ustioni, colpo di calore,                     

          assideramento, congelamento, folgorazione.
8° LEZIONE PRATICA Sabato 3 Febbraio h.9.30.
Messa in sicurezza della scena dell’incidente. BLS. PLS. I Parametri Vitali. Manovra di                                                Heimlich. Dotazione di primo soccorso e di protezione individuale, DPI. Malattie infettive e disinfezione ambulanza.
9° LEZIONE Martedì 6 Febbraio  h.20.30.

  1. Shock: cardiogeno, ipovolemico, neurogeno, anafilattico,settico ecc..

10° LEZIONE Venerdì 9 Febbraio h.20.30.

  1. Traumi: Lussazioni e fratture:al cranio, al torace e addome, vertebre e arti.

11° LEZIONE Martedì 13 Febbraio h.20.30

  1. Intossicazioni ed avvelenamenti in genere:da agenti chimici e biologici. Tossicodipendenze:da droghe e alcool;coma etilico.

12° LEZIONE Venerdì 16 Febbraio h.20.30.

  1. Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO).L’ansia,depressione, critical stress syndrome, burn out. Agitazione psico-motoria. Il parto e il trasporto della partoriente.

13° LEZIONE Martedì 20 Febbraio h.20.30.

  1. Fasciature e presidi per l’immobilizzazione. Immobilizzazione, trasporto paziente con barella, sedia cardiopatica, coltrino.

ESAMI FINALI: Sabato 24 febbraio  h. 9.30.

  Il Presidente e Direttore Sanitario
  Dr. Gian Piero Sbaraglia

 

 

Lunedì 6 Novembre 2017

Si è svolta nella sede della Misericordia Roma Centro, guidata dal dott. Sbaraglia, alla Parrocchia di Santa Maria della Mercede: Sbaraglia ha aperto la riunione con un saluto di auguri per l’anno di cammino che iniziamo insieme.
Ha fatto seguito la Catechesi del Parroco, padre Giuseppe Celano parroco, che ha tra l’altro detto: “San Paolo nella lettera agli Efesini scrive: “Voi non siete più stranieri, e neanche ospiti…” Questa la lettura della Messa di oggi dell’ ordine dei mercedari. Infatti oggi i mercedari festeggiano tutti i santi dell’ Ordine.
Qual è l opera di carità per cui nascono i Mercedari? Quella che si vede nell’ immagine del dipinto dell’ abside: la liberazione degli schiavi e la loro assistenza. Era uno degli ordini mendicanti perché potevano col permesso del Vescovo di chiedere elemosina. I primi padri mercedari erano laici come il fondatore che era un commerciante. Nel 1244 le Misericordie sono state fondate, e quindi tra qualche anno compiranno 800 anni. Quest’ anno li compiono i mercedari, che ne festeggiano dunque 800 anni dalla fondazione. Se i mercedari e le confraternite hanno sfidato i secoli e’ perché c’è lo Spirito Santo che le conduce”
.
Dopo la catechesi, don Antonio ha presieduto la Santa Messa, ricordando nell’omelia che “L’esercizio della carità a cui sono chiamati i confratelli, ha origine e fonte nell’esperienza personale della carità di Cristo, nasce cioè dall’esperienza della Sua Misericordia”.
Dopo la Messa, come consueto, una squisita agape fraterna preparata dai confratelli e dalle consorelle della Misericordia.

 

Il NOSTRO  GOVERNATORE DR.GIAN PIERO SBARAGLIA E'STATO NOMINATO  DIRETTORE DEI CORSI DEL CENTRO DI FORMAZIONE DI CONFEDERAZIONE NAZIONALE  DELLE MISERICORDIE D'ITALIA   BLS - D   ARES 118 IRC


Per donazioni

    IBAN:
    IT-24-A-07601-03200-001001612082
    C/C Postale:
    001001612082
    Codice Fiscale: 97668650589 

    Ti stiamo cercando...

Vuoi aiutarci?